Essenziale Ritoc
DSCN0836DSCN0796

Olio essenziale di bergamotto 10 ml Puro al 100%

0 out of 5

7.00

Il primo metodo di estrazione conosciuto risale alla seconda metà del 1700 in Italia sulla costa calabrese: le scorze venivano pressate manualmente e l’essenza veniva assorbita da delle spugne naturali, tale metodo è attribuito al suo ideatore: Nicola Parisi. Circa 100 anni dopo, nel 1844, sempre in Italia venne depositato il primo brevetto per l’estrazione dell’olio essenziale dalle bucce tramite un macchinario denominato la macchina calabrese, che pressava con maggiore efficienza e minor tempo l’essenza dalle bucce, migliorando anche la qualità di essa rispetto al metodo con le spugne. Il suo inventore, Nicola Barillà, si può definire il maggiore artefice della diffusione di tale pratica artigianale nel territorio reggino fino a farlo divenire il più importante (e praticamente unico) sito produttivo di tale olio essenziale.

Oggi la lavorazione del bergamotto avviene a freddo con macchine pelatrici ad acqua dotate di sistemi automatici per il carico e lo scarico dei frutti. Durante l’estrazione una pioggia d’acqua spruzzata dalla sommità della camera di lavorazione, porta i prodotti della pelatura al premi detriti e infine a centrifughe a dischi per la separazione immediata dell’essenza.

L’essenza ottenuta, dopo essere stata sottoposta ad analisi chimica, viene conservata in appositi contenitori di acciaio e poi distribuita in fusti sigillati ed etichettati

– Olio essenziale di bergamotto distillato
– Olio essenziale di bergamotto decolorato
– Olio essenziale di bergamotto deterpenato
– Olio essenziale di bergamotto biologico
– Olio essenziale di bergamotto defurocumarinizzato

Per maggiori informazioni si prega di contattarci

Categoria:

Descrizione prodotto

Il primo metodo di estrazione conosciuto risale alla seconda metà del 1700 in Italia sulla costa calabrese: le scorze venivano pressate manualmente e l’essenza veniva assorbita da delle spugne naturali, tale metodo è attribuito al suo ideatore: Nicola Parisi. Circa 100 anni dopo, nel 1844, sempre in Italia venne depositato il primo brevetto per l’estrazione dell’olio essenziale dalle bucce tramite un macchinario denominato la macchina calabrese, che pressava con maggiore efficienza e minor tempo l’essenza dalle bucce, migliorando anche la qualità di essa rispetto al metodo con le spugne. Il suo inventore, Nicola Barillà, si può definire il maggiore artefice della diffusione di tale pratica artigianale nel territorio reggino fino a farlo divenire il più importante (e praticamente unico) sito produttivo di tale olio essenziale.

Oggi la lavorazione del bergamotto avviene a freddo con macchine pelatrici ad acqua dotate di sistemi automatici per il carico e lo scarico dei frutti. Durante l’estrazione una pioggia d’acqua spruzzata dalla sommità della camera di lavorazione, porta i prodotti della pelatura al premi detriti e infine a centrifughe a dischi per la separazione immediata dell’essenza.

L’essenza ottenuta, dopo essere stata sottoposta ad analisi chimica, viene conservata in appositi contenitori di acciaio e poi distribuita in fusti sigillati ed etichettati

– Olio essenziale di bergamotto distillato
– Olio essenziale di bergamotto decolorato
– Olio essenziale di bergamotto deterpenato
– Olio essenziale di bergamotto biologico
– Olio essenziale di bergamotto defurocumarinizzato

Per maggiori informazioni si prega di contattarci